fbpx

Marketing per piccole attività: 5 passi per organizzare la tua strategia

Impostare da soli una strategia di marketing quando si ha un piccolo business non è semplice perché – inutile girarci intorno – è una faccenda che richiede competenze.

Con il post di oggi però voglio proporti un approccio semplificato che puoi utilizzare fin da subito, per mettere delle buoni basi al modo in cui ti muovi online al modo in cui ti approcci al marketing.

Seguendo questi 5 passi, crei un piano partendo dallo strumento più potente in assoluto: le domande giuste.

 

Passo 1.  Come ti fai conoscere?

Per assicurarti un marketing che funzioni devi prevedere nella tua strategia delle azioni costanti che ti permettano di avere visibilità di fronte a un pubblico in target. In poche parole devi esporti e farti conoscere a chi non sa della tua esistenza ma è potenzialmente interessato ai tuoi servizi o prodotti.

Scegli quindi i canali in cui si trova il tuo cliente e lavora per far conoscere la tua attività in modo proattivo.
Cosa puoi fare di concreto? Ecco alcuni esempi:

  • puoi creare dei guest-posting o delle doppie interviste ospitando personalità o brand che hanno dei target sinergici al tuo. Questo formato puoi applicarlo a tantissimi canali: il blog, Instagram, Facebook, i podcast.
  • puoi investire in campagne sponsorizzate finalizzate alla brand awareness, cioè all’acquisizione di notorietà;
  • puoi contattare dei profili rilevanti nella tua nicchia e proporre delle collaborazioni.

La domanda che devi farti quindi è: 

  • Quale azione compio ogni mese per espormi a un pubblico nuovo?

 

Passo 2. Come creo interesse nei miei confronti?

Una volta che ti esponi a qualcuno che non ti conosce, è probabile che le persone inizino a  visitare i tuoi profili e canali e a curiosare per capire chi sei e se hai qualcosa di interessante per loro.
Se chi entra nei tuoi canali non trova nulla di utile per lui, se ne va e tu avrai sprecato lo sforzo dello step 1. Ecco che quindi è fondamentale preparare i tuoi canali o profili con una proposta di valore per il tuo pubblico in target.

Ma come capisci cosa può essere interessante?

Se conosci bene il tuo potenziale cliente, sai anche quali sono i suoi crucci, problemi, bisogni: il modo migliore per entrare in connessione è quindi creare una proposta gratuita che offra soluzioni o risposte.
Vanno bene freebie, serie di articoli, lead magnet: per realizzarli pensa alle domande tipiche dei tuoi clienti.

In questo secondo passo quindi chiediti: 

  • Cosa ho preparato per attirare l’interesse di chi entra in contatto con me per la prima volta? 

 

Passo 3. Nutri, coltiva, comunica

Una strategia di marketing che funziona è lungimirante, appassionata, generosa. Non lavora sulla tattica dell’ultimo minuto ma coltiva contatti e relazioni come un giardino che fiorisce con il giusto tempo e con il giusto nutrimento.
Nella tua strategia pensa, ogni mese, a contenuti che servono a curare la relazione con chi ha deciso di seguirti. È qua che un buon content marketing fa la differenza perché, anche chi non acquista ancora, approfondisce la tua conoscenza, capisce meglio il valore di ciò che offri e la tua maniera unica di proporre ciò che fai.
Le piccole attività hanno la grandissima fortuna di essere umane e ricche di storie e possono quindi entrare facilmente in contatto con i potenziali clienti attraverso l’empatia.

Puoi lavorare quindi con un blog, con delle newsletter, con i Social: l’importante è che siano canali dove per te non è faticoso creare contenuti di valore per chi ti segue.
La domanda da farsi qua è:

  • Cosa offro ogni mese a chi mi segue per nutrire la relazione con lui e mantenere vivo il legame?

Passo 4. Invita alla vendita, proponi

Vendere manda tutti un po’ in crisi, no? Ci si sente invadenti e fastidiosi come dei porta-porta che suonano il campanello appena ci si è seduti a tavola. È per questo che moltissime piccole attività offrono in lungo e in largo contenuti gratuiti dimenticandosi poi di proporre i propri servizi o prodotti.

Eppure la vendita è non solo quello che fa stare in piedi il nostro business ma anche la nostra soluzione a dei problemi o dei bisogni. Comincia quindi a entrare nell’ottica di dover inserire tra le tue azioni del mese, la vendita e la promozione dei servizi o prodotti che hai previsto nel tuo piano.
La domanda che puoi farti qua è:

  • Quale servizio o prodotto propongo questo mese, in relazione ai miei obiettivi di business? 

 

Passo 5. Delizia, fidelizza, tieni con te

Ultimo ma non meno importante passaggio della tua strategia è la fidelizzazione, cioè lo sviluppo della fedeltà di un cliente che da nuovo diventerà di ritorno, cioè comprerà più volte da te. Con una buona strategia infatti non si devono lasciare “dead ends”, percorsi vuoti a cui non segue una ulteriore proposta.

La domanda chiave qui è:

  • Cosa posso proporre questo mese ai miei attuali clienti per deliziarli ulteriormente? Come posso sorprenderli e affermare ulteriormente la loro fiducia nei miei confronti? 

Bene, se sei arrivato fin qui hai tutto quello che ti occorre. Non ti resta che prendere in mano il tuo calendario mensile e cominciare a mettere insieme, una dopo l’altra, le azioni che hai previsto per questi fondamentali 5 passi della tua strategia.